Google One – Drive non sarà più lo stesso

Google One – Drive non sarà più lo stesso

Tutti conosciamo Google, e tutti abbiamo un account per utilizzarne i vari servizi come quelli di mail; ma l’oggetto di questo articolo è la rivoluzione di un servizio che è rimasto pressoché invariato: Google Drive diventerà Google One. Nella giornata di ieri infatti, sul blog ufficiale di Google è stata pubblicata una notizia interessante; tutti gli account a pagamento di Google Drive verranno aggiornati infatti a Google One, un nuovo stile di servizio da parte di Big G dedicato principalmente a chi ha una sottoscrizione attiva. Nessuna paura, la versione gratuita da 15 GB continuerà a rimaner tale; la maggior parte delle differenze si verificheranno per coloro che hanno un piano mensile.

Google One – Cosa porterà nel concreto?

La capacità massima di storage verrà incrementata; passando dal limite massimo attuale di “soli” 30 TB ad un massimo assoluto di 300 TB: una vagonata di spazio a costi tutto sommato accessibili. Parte del make over è anche un ritocco ai prezzi per alcuni dei piani già esistenti; quello da 20 TB ha visto una riduzione della quota da 19.99 USD a soli 9.99 USD al mese, per esempio. Inoltre è stato presentato un ulteriore piano da 200 GB per soli 2.99 USD al mese; mentre gli account da 1 TB riceveranno un ulteriore terabyte in forma gratuita non appena avverrà l’upgrade. Altre modifiche davvero interessanti includono la possibilità di condividere l’accesso; più o meno sulla falsariga di quanto già messo in atto da Netflix. Con un’unica sottoscrizione fino a quattro persone potranno accedere alla soluzione di storage in cloud; e senza alcun costo aggiuntivo per il proprietario dell’account. Ancora non è stata fornita una data specifica di implementazione, ma gli unici suggerimenti indicati parlano di “prossimi mesi” senza scendere nei dettagli; tuttavia è possibile iscriversi alla newsletter tramite questo link per ricevere una comunicazione quando l’account è pronto al passaggio a Google One.

COMMENTS

DISQUS: 0