Causa DRAM – Tre produttori fanno cartello

Causa DRAM – Tre produttori fanno cartello

Sappiamo già quanto sia stato devastante vedere i prezzi delle GPU schizzare alle stelle; al punto da costringerci a fermare totalmente la nostra rubrica Pimp My PC. La follia generale sembra essere terminata per le schede video; ma il problema ancora persiste con i prezzi delle memorie RAM a livelli astronomici per nessuna ragione. Ecco che quindi lo studio legale Hagens Berman ha dato il via alla “causa DRAM“; una class action mirata ad aprire investigazioni in merito ad un presunto comportamento illegale sostenuto dai produttori. I produttori sospettati sono Samsung, SK Hynix e Micron; e le loro colpe sarebbero di aver fatto cartello al fine di incrementare artificialmente i prezzi dal primo trimestre 2016 fino all’ultimo trimestre 2017.

Causa DRAM – C’era da aspettarselo

Stando a quanto riportato da Apple Insider infatti, il trio di produttori detiene circa il 96% dei chip presenti sul mercato; e secondo le prime illazioni si sarebbero messe d’accordo nel limitare la produzione di DRAM al fine di poter incrementare i prezzi. Analizzando rapidamente il mercato infatti, il prezzo delle memorie è salito di ben 47 punti percentuali solo nel 2017; andando ad impattare in modo negativo sia gli utenti finali così come altri produttori del calibro di Acer, Dell, Apple solo per citarne alcuni. Ovviamente il problema è andato ad intaccare anche i prezzi di altri dispositivi; nello specifico non parliamo solo di personal computer ma anche di tablet e smartphone. Si è trattato infatti dell’aumento più significativo negli ultimi trent’anni; e sinceramente speriamo che queste indagini portino a delle multe incredibilmente salate per i produttori, magari che non siano in grado di coprire con i ricavi del periodo incriminato.

Voi pensate che si tratti di accuse fondate oppure siete concordi nel pensare che si siano verificate davvero problematiche nella produzione?

Fateci sapere nei commenti qui sotto!

COMMENTS

DISQUS: 0