Windows Explorer con tema scuro – Finalmente in arrivo

Windows Explorer con tema scuro – Finalmente in arrivo

Tutti siamo ormai abituati ad avere dei temi scuri per i nostri siti ed applicazioni: vedi YouTube con il suo dark theme, estensioni per rendere l’homepage di Google nera; e via discorrendo. L’unica mosca bianca (scusate il gioco di parole) è sempre stato Windows con il suo File Explorer; ma a quanto pare non sarà più così a partire dalla prossima build. Già alcuni riferimenti ad un Windows Explorer più delicato alla vista sono emersi su Twitter; ma vediamo di cosa si tratta e da dove ha origine questa notizia, anche se con gli ultimi aggiornamenti ci sono stati non pochi intoppi.

Windows Explorer con tema scuro - Finalmente in arrivo

Un’anteprima del tema scuro per Windows Explorer – Immagine cortesia di Windows Central

Windows Explorer si veste di nero, e non è lutto

Come visibile dallo screenshot soprastante, gentile concessione dei colleghi di Windows Central; il nuovo tema sembrerebbe funzionare correttamente per le Insider Preview, quindi ne aspettiamo la pubblicazione anche per i comuni mortali. Finalmente potremo dire addio ad applicazioni di terze parti per evitare di bruciarci le retine ad ogni apertura; specialmente perché non si tratta della versione app della piattaforma unificata Windows (UWP), ma bensì del classico explorer.exe che esiste da decenni nei nostri sistemi. Al momento non è chiaro quando questa caratteristica verrà implementata; si parla di una possibile apparizione nel feature update Redstone 5 di questo autunno o addirittura nel primo aggiornamento del 2019. Altro fatto interessante è poi come per questi futuri aggiornamenti, Microsoft abbandonerà in toto la convenzione di nomi “Redstone” per un codice differente; si parla infatti di uno schema molto più intuitivo, a partire dall’anno venturo e che prevede la dicitura 19H1. Come è facile intuire, le prime due cifre costituiscono l’anno; mentre a seguito della lettera H verrà conteggiato l’aggiornamento: quindi 19H1 sarà il primo update dell’anno, 19H2 il secondo e così via.

COMMENTS

DISQUS: 0