Chipset Z390 è realtà – Il lupo non perde né pelo né vizio

Chipset Z390 è realtà – Il lupo non perde né pelo né vizio

Circa una settimana fa abbiamo parlato di alcune possibili CPU ad otto cores made in Intel, e dei possibili rumor in merito ad un chipset Z390; i quali purtroppo sono diventati realtà con i consumatori quindi costretti a cambiare ancora una volta scheda madre. La nefasta ed alla fin fine prevedibile notizia arriva da VideoCardz; sito che abbiamo imparato essere tremendamente attendibile per questo genere di fatti. Questa volta possiamo comunque confermare che non si tratta di un rumor; in quanto l’esistenza di questo chipset è stata confermata direttamente da Intel attraverso alcuni documenti tecnici. Tradotto in parole povere: le CPU di nona generazione su piattaforma Z370 non funzioneranno; e sarà quindi necessario cambiare la scheda madre per giovare dei nuovi processori, riprendendo il suo vecchio trend.

Chipset Z390 ed X399 – Nuovi chipset per nuove schede madri

Addirittura è stata pubblicata qualche informazione in merito alla nuova piattaforma HEDT (High End DeskTop); che utilizzerà il codename X399 esattamente come fatto da AMD per Threadripper. Discutibili questioni di scelta a parte, è sconfortante vedere Intel aggrapparsi ad una sua vecchia tradizione; e dai documenti traspare che il già esistente chipset Z370 apparterrebbe alla famiglia 200 per qualche assurdo motivo. Si piange con un occhio però quando si nota che, effettivamente, il supporto ai nuovi processori sembra continuare sulle schede madri basate sui chipset di fascia medio-bassa; principalmente nella sottofamiglia H310 ed H370 così come in quella formata da Q360 e Q370. In tutta sincerità non è molto chiaro il piano d’azione di Intel, ma dopotutto è qualcosa a cui siamo abituati; visto che spesso e volentieri la logica viene volutamente lasciata da parte in favore di discutibili decisioni di marketing.

Voi cosa ne pensate di questa mossa da parte del gigante di Santa Clara? Pensate sia corretto continuare a segmentare in maniera voluta il mercato e mungere i consumatori? Oppure si dovrebbe iniziare ad avere un approccio più continuativo?

Lasciateci un commento qui sotto con la vostra opinione!

COMMENTS

DISQUS: 0