Apple abbandona Intel – Dal 2020 CPU in proprio

Apple abbandona Intel – Dal 2020 CPU in proprio

Il gigante di Cupertino, capace di chiedere cifre sproporzionate per i propri dispositivi elettronici; è riuscita a far scendere i titoli azionari di Intel di un bel 9.2 % con una semplice idea. Apple abbandona Intel, o almeno è questo pettegolezzo più in voga; che andrebbe in giro con il codename Kalamata. Stando ad alcune voci di corridoio provenienti da personale vicino ai piani; Bloomberg ha infatti avuto modo di scoprire che il progetto a più stadi è già stato approvato ed è attualmente in corso. Intel ha prontamente deciso di non proferir parola al riguardo; specie considerando che la commessa Apple ammonta a circa il 5% del fatturato annuo. Una volta tanto che Intel pare abbia capito il trend dell’industria, ed arriva questa stangata come un fulmine a ciel sereno.

Apple abbandona Intel - Dal 2020 CPU in proprio

Il colpo alle azioni ricevuto da Intel – Fonte Google Finance

Apple abbandona Intel – Project Kalamata

Qualora questo progetto dovesse rivelarsi realtà, sarebbe il primo grande cambiamento dai tempi dell’architettura PowerPC nel lontano 2005. Al momento i dispositivi come iPhone, iPod, Apple Watch ed Apple TV funzionano tutti con chip basati su ARM; e le loro applicazioni potrebbero essere trasportate su Mac OS in quest’anno tramite il progetto Marzipan. Benché l’architettura ARM sia di molto indietro rispetto all’x86, non sarebbe la prima volta che venga usata sui dispositivi della mela morsicata; già gli ultimi modelli MacBook Pro ed iMac Pro utilizzano coprocessori ARM per compiti “secondari”. Il problema più grosso viene a crearsi al momento che ci si ferma a riflettere su Boot Camp: l’applicazione che permette il dual boot con Windows in modo estremamente semplice. Al momento infatti le uniche versioni del sistema Microsoft per ARM sono Windows RT e la versione S; di cui ci hanno dato una breve overview i Maghi Ubriachi sul nostro canale YouTube. Non sto neanche a menzionare la possibilità del gaming; già è una nicchia allo stato attuale delle cose, figurarsi con ARM.

Voi cosa pensate di questo possibile cambiamento da parte di Apple? È una mossa intelligente oppure si sta scavando la fossa con le proprie mani?

COMMENTS

DISQUS: 0