Inno3D P102-100 – Trapela in rete la prima scheda da mining

Inno3D P102-100 – Trapela in rete la prima scheda da mining

Continuando sulla falsariga della configurazione per il mese di Marzo, la corsa all’oro data dalle cripto valute non sembra conoscere fine: fortunatamente il Crypto Mining Blog ha una dritta su una Inno3D P102-100; una scheda votata esclusivamente al mining basata sullo stesso chip GP102 usato per la GTX 1080 Ti. Chiaramente è stata ottimizzata specificamente per il mining e per questo motivo mancano gli output video, probabilmente per scoraggiare l’acquisto da parte dei gamer; i quali potrebbero essere invogliati dal chip impiegato per ottenere una versione low cost di una 1080 Ti.

Inno3D P102-100 – Una potenziale svolta alla crisi GPU?

Le specifiche di questa GPU sono relativamente simili alla versione “completa” già presente sul mercato; ma con degli ovvi aggiustamenti per risultare più appetibile a tutti i miner. La GPU, come già detto, è la stessa usata per la GTX 1080 Ti ma con 3’200 CUDA cores; coadiuvati da 5 GB GDDR5X ad 11 Gbps su un bus da 320 bit: per un totale di circa 400 GB/s di banda passante. La frequenza GPU è di 1’582 MHz (nessun dettaglio su eventuali frequenze turbo) su interfaccia PCIe 1.0 x4, quindi più che sufficiente per la destinazione d’uso; insieme ad un TDP di 250 W e due connettori 8 pin PCIe, dovrebbe garantire degli hashrate decenti a patto di non costare qualche organo. Il sistema di raffreddamento prevede cinque heatpipes in rame e due ventole (presumibilmente) da 92 mm; e con questa configurazione gli hashrate dichiarati da Inno3D sono i seguenti:

  • Ethereum – Circa 47 MH/s
  • ZCash – Circa 660 Sol/s
  • Monero – Circa 879 H/s

Al momento non sono state indicate date né prezzi di rilascio, quindi non rimane che attendere uno sviluppo della situazione; oltre che di veder in rete ulteriori dettagli da parte di chi è ferrato in tale argomento: fino ad allora, rimanete sintonizzati!

COMMENTS

DISQUS: 0