Coffee Lake mobile – Avvistati ulteriori benchmark

Coffee Lake mobile – Avvistati ulteriori benchmark

Avevamo già parlato della presenza di un Core i9-8950HK, ma questa volta la linea Coffee Lake mobile si è lasciata scoprire in ulteriori dettagli e modelli; potenzialmente portando al segmento mobile le prime CPU con più di quattro cores fisici da oltre dieci anni. La fonte è il sito cinese WoBenBen, e grazie al cielo esiste Google Translate; altrimenti sarebbe stato abbastanza difficile riuscire a fornire questi dati in tempo utile.

Coffee Lake mobile – Tre CPU avvistate fino ad ora

Le informazioni sembrano assolutamente affidabili in quanto accompagnate da ogni possibile tipo di screenshot; ma in ogni caso è sempre meglio procedere con prudenza, principalmente per eventuali modifiche last minute operate da Intel. I leaks sono completi di frequenze base, Turbo in single e multi core, oltre che di punteggi dati dal benchmark Cinebench R15 di Maxon.

Coffee Lake mobile - Avvistati ulteriori benchmark

Dati di proprietà di WoBenBen – Immagine cortesia di ElChapuzasInformatico

Invito tutti a scaricare il software Cinebench così da avere un ulteriore comparativa nei confronti di questi chip: i risultati sono davvero ragguardevoli ed in alcuni casi molto vicini a quelli delle controparti desktop. Davvero non male, ma non sono stati divulgati dati in merito alle temperature d’esercizio; quindi è difficile avere un’idea completa in ogni sua parte. Nella tabella di seguito troviamo dei dettagli in più su queste SKU.

CPU
Cores
Threads
Freq.
base
Turbo Boost
Single Core
Turbo Boost
Multi Core
GPU
Cache L3
TDP
Core i7-8750H


6/12
2.20 GHz
4.10 GHz
3.90 GHz

UHD
630

9 MB

45 W
Core i7-8850H
2.60 GHz
4.30 GHz
4.00 GHz
Core i9-8950HK
2.90 GHz
4.80 GHz
4.30 GHz
12 MB
45-65 W

Vale la pena notare come nonostante tutte le varianti siano indicate con un TDP di 45 W, probabilmente sarà regolabile per permettere l’overclocking; anche se al momento non è stata confermata la fattibilità di tale operazione, che comunque sarà limitata dalle soluzioni di raffreddamento. Speriamo Intel non decida di rimanere fedele al suo approccio fallimentare (in termini di temperature) nell’usare pasta termica; tantissimi utenti si sono visti costretti ad effettuare il delid per ridurre l’output termico dei loro chip.

Voi cosa ne pensate di questi nuovi processori? Era finalmente ora che Intel mettesse più sostanza nel mercato mobile oppure è un settore che andava già bene? Fateci sapere nei commenti qui sotto!

COMMENTS

DISQUS: 0