Athlon risorge dalle ceneri – Avvistato su SiSandra

Athlon risorge dalle ceneri – Avvistato su SiSandra

Athlon ed AMD, una storia che va avanti da quasi vent’anni, con alcuni momenti anche nel mondo dei supercomputer; ed è un peccato che dal Luglio 2017 ad oggi non si è visto più un membro di questa famiglia di processori sul mercato. Tutto cambia fondamentalmente da quando vengono annunciate le caratteristiche delle APU Raven Ridge e; grazie ai colleghi di ComputerBase.de, abbiamo modo di dare un’occhiata ad una entry nel database SiSandra davvero importante: specialmente per chi come me è cresciuto con una di queste CPU.

Athlon torna ad essere un’APU?

L’ultimo Athlon sul mercato risale all’estate 2017 con il modello era l’X4 950: fondamentalmente un rebrand/refresh per il socket AM4 e grafica disabilitata. Tuttavia, essendo ancora basato sulla ben poco efficiente architettura Excavator, l’unico punto forte era il prezzo davvero contenuto per un quad core. La formula rimane invariata nel numero di threads, ma la grafica è nuovamente abilitata e niente meno che con Vega; ovviamente queste prime indiscrezioni sull’Athlon 200 GE (questo il nome completo) non forniscono chissà che dettagli, ma analizziamo la voce presente nel database SiSoftware e procediamo con calma.

Athlon risorge dalle ceneri - Avvistato su SiSandra

Ecco la entry presente sul database.

Ovviamente evidenziato la porzione riguardante il processore grafico integrato; ma è possibile estrapolare ulteriori informazioni come il numero di cores alla voce “Average Capacity” ed altro ancora. La frequenza base è di 3.19 GHz, e dispone di 4 MB di cache di terzo livello: quindi pari con Ryzen, almeno sotto questo aspetto. Come lecito aspettarsi invece, praticamente nessun dettaglio in merito al comparto grafico se non “Radeon Vega Graphics”, quindi si può speculare tutto e niente anche se dovrebbe tendere alla parte bassa dello spettro prestazionale. Ad avvalorare questa ipotesi sarebbe anche una speculazione ad opera di ComputerBase, secondo cui ci si può aspettare Vega 3; quindi con altrettante Compute Units attive per un totale di 192 shaders. Un’altra nota va anche fatta al nome assegnato al chip: sappiamo infatti che la nuova nomenclatura AMD prevede il suffisso G, ma non quello E. Mantenendoci fedeli allo schema utilizzato in precedenza si potrebbe pensare ad “Energy Efficient” ma non abbiamo modo di confermare.

Potenzialmente un Pentium killer?

Sembra davvero che questa volta AMD voglia anche concentrarsi sulla fascia meno costosa del mercato, fino ad oggi praticamente dominata da vari Pentium in tutte le salse. Chiaramente sono tutte illazioni e speculazioni tratte banalmente da una breve scheda tecnica; la quale fa pensare a tutto tranne che ad una soluzione particolarmente costosa e, di conseguenza, performante.

Restate connessi così da essere aggiornati non appena salta fuori qualche altra news!

COMMENTS

DISQUS: 0