Come realizzare dei sottotitoli – Guida

 

Quando guardiamo sul computer o su internet un film, una serie tv o una conferenza, ci viene data (molto spesso) la possibilità di visualizzare assieme al video e all’audio la traccia dei sottotitoli che nella maggior parte dei casi verranno resi disponibili nella stessa lingua in cui è girato il video (inglese, spagnolo, francese e italiano per fare un esempio) e in altri casi sarà possibile visualizzarli in altre lingue. Il sottotitoli è in sintesi un trascritto del video che può essere tradotto e adattato in altre lingue, allo stesso modo con cui si doppiano i film. Se però i sottotitoli non fossero disponibili e vogliamo essere noi a crearli? Esiste uno strumento di facile utilizzo che ci permette di creare e/o tradurre il testo da un’altra lingua?
La risposta è sì: esistono una moltitudine di programmi per la creazione di sottotitoli, alcuni dei quali sono professionali come Adobe Premiere, Final Cut Pro X, Avid e altri. Noi ci concentreremo su di un programma gratuito chiamato Subtitle Edit, capace di riprodurre qualsiasi video grazie all’utilizzo dell’applicazione VLC o di un’altra app gratuita chiamata Media Player Home Cinema. Per poter scaricare il programma basterà cliccare il seguente link che vi porterà direttamente alla sezione download della pagina. Sono disponibili:

La versione installabile
La versione portable;
La versione con dizionario finlandese;
La versione con dizionario polacco;

Questo programma è molto potente ed è dotato anche di un lettore OCR per convertire in testo i sottotitoli in formato. SUP (che si trovano tipicamente nei Blu-ray) ed in formato. VobSub (dei DVD). E’ importante precisare infatti che i sottotitoli presenti nei DVD e Blu-ray sono delle immagini riprodotte sopra il video, servirà quindi un lettore di immagini OCR per poter convertire il tutto in testo.
Appena installato l’interfaccia verrà gestita in lingua inglese, ma è disponibile anche la traduzione in italiano. Per cambiare la lingua sarà sufficiente spostarsi nel menu Options > Choose language e selezionare dall’elenco la lingua che preferite.

L’interfaccia del programma può essere suddivisa in due macro aree, la parte superiore è composta dai menu e dalla vista ad elenco di quello che sarà il nostro file di sottotitoli. Più in basso troviamo il campo di testo per l’inserimento del testo e il time code (ore, minuti e secondi) che verranno associati a ciascuna riga del nostro file; a destra invece, troviamo il media player in cui sarà possibile visualizzare il video più i sottotitoli da noi creati. Possiamo spostarci agilmente nel filmato tramite la barra progresso che si colorerà di azzurro, oppure mettere in play e in pausa il video tramite gli appositi comandi.

Nella parte inferiore invece, è presente un box per la traduzione del testo che ci dà la possibilità di cercare online le definizioni delle parole che non conosciamo. Il rettangolo nero con scritto “click to add waveform” rappresenta la sezione audio del nostro video in cui è possibile effettuare delle selezioni precise del tempo di inizio e fine di un sottotitolo. Cliccando sull’apposita scritta, verrà caricato l’audio del nostro video e visualizzato sotto forma di onda di forma.

Come ho spiegato prima, questo programma è in grado di visualizzare i file video grazie alla possibilità di utilizzare VLC o Media Player Home Cinema. Per selezionare il player di nostra scelta non dovremo far altro che posizionarci su Opzioni > Impostazioni > Video Player. In automatico il programma è in grado di riconoscere l’applicazione correttamente installata nel vostro computer.

Aprire un file video

Per aprire un video e successivamente caricarne l’audio, bisognerà selezionare Video > Apri file video. Nel riquadro dell’anteprima verrà mostrato il filmato corretto, pronto per essere sottotitolato o tradotto da un’altra lingua.

A titolo di esempio ho caricato il trailer in Ultra HD di Star Wars episodio VII – il risveglio della forza. Come potete vedere la sezione dell’audio è ancora vuota perciò mi posiziono sopra con il mouse e carico il flusso audio che mi sarà enormemente d’aiuto nella creazione e nella traduzione dei sottotitoli. Parlo anche di traduzione perché nella maggior parte dei casi un buon subber – colui che realizza i sottotitoli – dovrà riadattare i dialoghi dei personaggi o del narratore per dare il tempo a chi legge di seguire scorrevolmente il filmato. Può capitare quindi di dover riformulare varie frasi in maniera più semplice e corta, in modo da far coincidere i sottotitoli con l’audio.

Vediamo ora come realizzare il primo sottotitolo. Per prima cosa mettiamo in play il filmato e alla prima battuta dell’attore/attrice, mettiamo in pausa per creare l’apposito sottotitolo. Per fare ciò ci concentreremo sul menu dei comandi a sinistra della timeline dell’audio.

Come potrete osservare, il menu è diviso in tre sezioni:
Traduci;
Crea;
Aggiusta;

Nell’apposito box della sezione Traduci si potrà cercare il significato di una parola su: Google, Google Translate, The Free Dictionary e Wikipedia.

La prima funzione ci permette di spostare il sottotitolo selezionato nella posizione attuale del cursore; in pratica se vogliamo spostare un sottotitolo nella sua interezza, compreso il timing (ovvero il tempo esatto del sottotitolo su schermo) dovremo usare questa funzione. La seconda opzione invece, definisce l’esatto momento in cui il sottotitolo deve terminare (la coda) per lasciare spazio alla battuta successiva. Cliccando su di un punto dell’onda di forma e premendo F10 il sottotitolo di quel segmento verrà chiuso e si potrà passare al successivo. F11 ed F12 determinano singolarmente il punto di inizio e fine del sottotitolo.
Nella sezione crea, premendo il tasto F9 diamo inizio alla creazione del sottotitolo mentre con F12 chiudiamo la battuta per passare alla successiva.

Questa guida vi è stata utile? Maggiori informazioni nella seconda parte del tutorial. 

COMMENTS

DISQUS: 0