Le news più interessanti del momento. Scopriamole insieme

Tech Recap

Rieccoci con il “solito” Tech Recap della settimana. Le news sono davvero tante e tutte interessantissime. Si va dalla presentazione del Samsung Note 8 all’attesissimo LG V30 all’IFA di Berlino, che ha ospitato tutte le notizie tecnologiche più interessanti prima della chiusura di questa estate.


Samsung Galaxy Note 8

Samsung Galaxy Note 8

Partiamo con mamma Samsung che, come al solito, non si smentisce mai e non smette di stupire: Samsung Galaxy Note 8 è ufficiale ed è bellissimo, oltre che estremamente potente. L’ultimo di casa Samsung è stato il protagonista dell’evento del 23 Agosto a New York e ha fatto già parlare tantissimo di se, sia per le caratteristiche tecniche pazzesche che per l’esorbitante prezzo di vendita.
Partiamo con la scheda tecnica:
Schermo: 6,3” Super AMOLED. Infinity Display, risoluzione 2.960 x 1.440 pixel (WQHD+). Rapporto di forma 18,5:9, come su Galaxy S8.
CPU: Exynos 8895 oppure Qualcomm Snapdragon 835, a seconda del mercato. (Exynos in Europa.)
RAM: 6 GB LPDDR4. Per la prima volta su un top di gamma Samsung.
Memoria interna: 64  GB, UFS 2.1, espandibile (con microSD fino a 256 GB).
Fotocamera posteriore: due sensori Samsung ISOCELL da 12 megapixel, f/1.7 con OIS e Dual Pixel quello wide angle, f/2.4 con OIS quello con zoom ottico 2x
Fotocamera frontale: 8 megapixel f/1.7.
Connettività: hybrid dual nano SIM, LTE Cat. 16, Wi-Fi dual band, Bluetooth 5.0, GPS, NFC, USB Type-C
Dimensioni: 162,5 x 74,8 x 8,6 mm
Peso: 195 grammi
Batteria: 3.300 mAh. Meno di Galaxy S8+ (3.500 mAh)
Certificazione IP: IP68, ovvero resistenza ad immersioni di mezz’ora ad un metro di profondità.
OS: Android 7.1.1 Nougat con Samsung Experience 8.1
Le specs parlano chiaro: potenza bruta, quasi eccessiva. Il Note 8 stupisce per fluidità e prestazioni accompagnati da un display veramente incredibile, giudicato da DisplayMate come il più bello mai visto su uno smartphone, con la sua luminosità da 1200 nit. Anche la S Pen subisce un upgrade, cambiando leggermente nella propria forma e permettendo di godere di bellissime animazioni a schermo, una volta che la si utilizza. Con una diagonale così ampia il multischermo si arricchisce di funzionalità, permettendo adesso di memorizzare coppie di applicazioni da aprire in split-screen per velocizzare il processo. Samsung anche a questo giro è riuscita a far parlare di sé e a far invidia anche ai colossi rivali. Riuscirà questo nuovo prodotto a scalare le classifiche di vendita? Il prezzo è ovviamente salato: 999€ in pre-ordine con la DeX inclusa (gran bella cosa però!). Se volete dare un’occhiata dal vivo, recatevi nelle più grandi catene di negozi dedicati alla tecnologia e provatelo con mano. Noi l’abbiamo già trovato.

Samsung Galaxy Note 8
LG V30
LG V30

Se LG con il G6 aveva dato il meglio di sé, con il V30 è riuscita a superarsi. LG V30 è stato il grandissimo protagonista dell’IFA di Berlino, il più atteso, il più discusso. Il lavoro di ottimizzazione degli spazi di LG questa volta è stato davvero eccezionale: è riuscita a fare entrare un display ancora più grande del G6 nelle stesse dimensioni di quest’ultimo (o quasi). Le novità non finiscono qui: troviamo la “solita” doppia fotocamera, la principale da 16 megapixel f/1.6 (71°) e la secondaria da 13 megapixel wide angle f/1.9 (120°) con lenti Crystal Clear. Il design è davvero elegante e accattivante e dà assolutamente l’idea di avere un prodotto premium tra le mani. Vediamo la scheda tecnica:
Schermo: 6″ OLED FullVision QHD+ (1.440 x 2.880 pixel) 18:9, HDR10, Gorilla Glass 5
Processore: Qualcomm Snapdragon 835 octa-core 2,45 GHz
RAM: 4 GB LPDDR4x
Memoria interna: 64 GB UFS 2.0 + microSD (fino a 2 TB) | 128 GB UFS 2.0 + microSD (fino a 2 TB)
Fotocamera posteriore: 16 megapixel f/1.6 (71°) + 13 megapixel wide angle f/1.9 (120°), Crystal Clear Lens, Laser Detection Auto Focus, PDAF, OIS, EIS
Fotocamera anteriore: 5 megapixel wide angle f/2.2 (90°)
Batteria: 3.300 mAh, Qualcomm Quick Charge 3.0, ricarica wireless
Connettività:  Wi-Fi 802.11 a, b, g, n, ac, Bluetooth 5.0, NFC, USB Type-C 2.0
Dimensioni: 151,7 x 75,4 x 7,3 mm
Peso: 158 g
SO: Android 7.1.2 Nougat con LG UX 6.0+
Colori:  Cloud Silver, Moroccan Blue | Aurora Black
Non mancano altre interessanti novità, come  il DAC audio, in particolare un 32-bit Hi-Fi Quad DAC, la certificazione militare MIL-STD 810G, certificazione IP68, Daydream, Google Assistant, lettore di impronte digitali, riconoscimento facciale e vocale.
Insomma, sembra davvero non mancare nulla a questo capolavoro sfornato da LG. Il prezzo non si conosce ancora ma crediamo che anche LG quest’anno abbia alzato leggermente l’asticella. Per vederlo nei nostri negozi dovremmo aspettare ottobre.

LG V30

Nokia 8
Nokia 8
Grande marchio, grande dispositivo, grande ritorno. Nokia torna sul mercato con il suo nuovo Nokia 8, il top di gamma della società acquisita da HMD Global con il meglio della tecnologia a bordo: processore Snapdragon 835, 4GB di RAM, 64GB di memoria interna e lenti Carl Zeiss per la doppia fotocamera: una RGB e l’altra in bianco e nero. Nokia ha fatto leva sulla qualità costruttiva, proponendo un prodotto ricavato da un blocco di alluminio serie 6000 che attraversa 40 fasi di lavorazione prima di giungere al prodotto finito, introducendo anche un heat pipe di rame al suo interno per la dissipazione del calore e delle schermature in grafite. Di seguito le caratteristiche complete:
Sistema operativo: Android 7.1.1 Nougat (a breve Android O)
Dimensioni: 151.5×73.7×7.9mm per 160 grammi
Display: IPS da 5.3” con risoluzione 2560×1440 curvo 2.5D, densità di 554ppi, luminosità 700nits e protezione Corning Gorilla Glass 5
SoC: Snapdragon 835 MSM8998 (4x Kryo a 2.45GHz + 4x Kryo a 1.8GHz)
GPU: Adreno 540
RAM: 4GB di RAM
Memoria: 64GB di memoria interna espandibile fino a 256GB (la versione Blu Lucido è da 128GB)
Connettività: 4G LTE Cat. 9, WiFi 802.11 a/b/g/n/ac MIMO, BT 5.0, NFC, USB Type-C
Fotocamera anteriore: 13MP con PDAF, apertura f/2.0, grandangolo da 78.4 gradi, pixel da 1.12um
Doppia fotocamera posteriore: 13MP RGB con OIS + 13MP monocromatico con ottiche Zeiss, pixel da 1.12um, apertura f/2.0, grandangolo da 76.9 gradi, PDAF, flash dual-tone
Batteria: 3090mAh non removibile con Quick Charge 3.0
Sensore delle impronte digitali
Certificazione: IP54 contro gli schizzi
Non manca proprio nulla per questo top di gamma e il prezzo, per il mercato tedesco, è di 579 euro: vedremo se resterà invariato al suo arrivo in Italia.

Nokia 8


Sony Xperia XZ1

Sony Xperia XZ1 e XZ1 compact

Tra i nuovi smartphone che presto usciranno sul mercato compare ovviamente anche Sony con il suo nuovo Xperia XZ1. Come da tradizione, il design molto “fedele” alla filosofia estetica già adottata dall’azienda da qualche tempo a questa parte, andando a ritoccare solamente il posizionamento dei sensori posti nella parte posteriore oltre che a qualche altro accorgimento estetico. Le novità sono però presenti sotto la scocca: Processore Qualcomm Snapdragon 835, 4GB di RAM e nuova fotocamera Motion Eye in grado di registrare filmati in slow motion a 960 frame al secondo e grazie al Predective Capture promette anche di individuare il momento migliore per effettuare lo scatto. 
Inoltre è anche possibile creare un avatar in 3D del proprio volto una volta scannerizzato.
Non sappiamo ancora la data precisa di uscita e il prezzo di vendita, nel frattempo vi lasciamo la scheda tecnica
Schermo: 5,2″ Full HD (1.920 x 1.80 pixel) TRILUMINOS, Gorilla Glass 5
Processore: Qualcomm Snapdragon 835 quad-core
RAM: 4 GB
Memoria interna: UFS 64GB espandibile tramite microSD (fino a 256 GB)
Fotocamera posteriore: Motion Eye da 19 megapixel, f/2.0, sensore Exmor RS, video in super slow motion (960 fps)
Fotocamera anteriore: 8 megapixel, sensore Exmor R, grandangolo (120°)
Batteria: 2.700 mAh, Smart Stamina 3.0, Qualcomm Quick Charge 3.0
Connettività: A-GNSS (GPS + GLONASS), NFC, Bluetooth 5.0, DLNA, Wi-Fi Miracast, Google Cast
Certificazione: IP65/68
Dimensioni: 148 x 73 x 7,4 mm
Tecnologie audio: DSEE HX upscaling, LDAC, Digital Noise Cancelling (DNC), ClearAudio+
Peso: 143 g
Colori: Moonlight Blue, Nero, Warm Slver, Venus Pink
SO: Android 8.0 Oreo
Altro: USB Type-C, lettore impronte digitali, PS4 Remote Play
Sony Xperia XZ1 sarà disponibile in Italia da fine settembre, ad un prezzo ancora sconosciuto. Tuttavia, chi lo preordina da oggi (31 agosto) fino al 24 settembre riceverà in omaggio un paio di cuffie Sony h.ear on 2 Wireless NC.

iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus

iPhone X, iphone 8, Iphone 8 Plus
Apple ha finalmente presentato i suoi nuovi smartphones. Nell’evento del 12 settembre 2017 alle ore 10:00 (di Cupertino) l’azienda ha mostrato al mondo le sue nuove “creature” che in certi versi hanno sconvolto l’opinione pubblica e la stampa, nel bene e nel male. Leggendo gli interminabili commenti sul web non si può non notare un certo entusiasmo per l’iPhone X e un certo disappunto per i due fratelli minori, l’8 e l’8 Plus. Vediamo di seguito le loro caratteristiche.
iPhone X
iPhone X

Partiamo con il più rappresentativo dei nuovi prodotti. Innanzitutto chiariamo una cosa: quella non è una X (ics) ma un dieci scritto con i numeri romani, perciò stiamo parlando del nuovo iPhone dieci. Ci siamo persi qualche numero per strada? Sembra ormai andare di moda; lo ha dimostrato Samsung passando dal Note 5 al note 7 (ahimè sfortunato) oppure Oneplus passando dal Oneplus 3T (che sarebbe dovuto essere il 4) al Oneplus 5. E la lista non finisce qui, ma non vogliamo di certo tediarvi.
Il nuovo prodotto di casa Apple stravolge per la prima volta un concept design che è stato costante negli anni: via il tasto fisico, via il touch ID, via le cornici. Siamo davanti a un prodotto tutto schermo (o quasi) che ha dovuto però scendere a dei compromessi: l’assenza dello sblocco con l’impronta a favore del FaceID, ovvero il riconoscimento del volto. Apple ha dichiarato di aver lavorato tantissimo a questa nuova tecnologia per renderla efficace fino al punto di essere quasi impeccabile. 
Il SoC, che condivide con gli altri due modelli, è il nuovo Apple A 11 Bionic che, oltre a presentare la prima CPU esacore di casa Apple, integra una GPU in grado di offrire il 30% di prestazioni in più rispetto a quella del SoC A10 Fusion.
I tagli di memoria sono 64GB e 256GB, una scelta insolita da parte di Apple che decide quindi di mettere un taglio “minimo” e uno “massimo”, escludendo l’opzione intermedia. La RAM è di 3GB ed è presente un sistema di ricarica rapida wireless tramite standard Qi. 
Il display presenta la tecnologia True Tone con una diagonale da 5.8 pollici e di una risoluzione da 2436×1125 pixel praticamente full screen con rapporto di forma di 19.5:9 e una densità di 458 ppi. Sul retro è presente una doppia fotocamera da 12 MegaPixel con apertura f/1.8 con OIS in accoppiata con  secondo sensore dotato di stabilizzazione OIS e f/2.4, in grado di registrare video in 4K a 60fps e slow motion a 1080p a 240 fps. Non manca la fotocamera frontale da 7 Megapixel e la certificazione IP 67.
Il prezzo è la parte dolente: 1.189 euro per la configurazione base da 64 GB e 1.359 euro per la configurazione da 256 GB. Se il prezzo del Galaxy Note 8 vi sembrava alto, questo certamente è molto più salato.

iPhone 8 e 8 Plus

iPhone 8 e 8 Plus
Gli altri due smartphone di casa Cupertino sono l’iPhone 8 e l’Iphone 8 Plus. Apparentemente possono sembrare uguali ai predecessori iPhone 7 e 7 Plus e non vi state sbagliando: leggendo in rete sembra che le cover siano apparentemente compatibili, quindi dal lato estetico non è cambiato nulla. Cambia il materiale per la back cover che passa dall’alluminio, usato nei precedenti modelli, al vetro. All’interno troviamo il nuovo SoC Apple A11 Bionic ma permangono i 2GB di RAM per l’8 e i 3GB di RAM per l’8 Plus. I tagli di memoria rimangono identici a quelli del modello di punta, ovvero 64GB e 256GB. Un’altra differenza con i vecchi modelli è la presenza del nuovo display True Tone Display. Per il resto non possiamo che dire che questi modelli rappresentano un upgrade hardware dei precedenti modelli, lasciando il palcoscenico al fratello maggiore X. Una nota positiva a favore degli acquirenti è l’abbassamento di prezzo dei modelli precedenti, che adesso si troveranno a prezzi decisamente più accessibili.
Per l’Italia i prezzi dei nuovi modelli sono:
iPhone 8


839 euro per la configurazione base da 64 GB

1.009 euro per la configurazione da 256 GB
iPhone 8 Plus
949 euro per la configurazione base da 64 GB
1.119 euro per la configurazione da 256 GB
E voi cosa avete pensato di fare? Comprerete il nuovo iPhone X, passerete dal vecchio iPhone all’8 o all’8 Plus o semplicemente approfitterete dei ribassi dei modelli precedenti? Fatecelo sapere nei commenti!
Xiaomi Mi MIX 2

Xiaomi Mi MIX 2

Nella guerra dei dispositivi borderless entra in gioco, per la seconda volta, un dispositivo di Xiaomi: il Mi MIX 2. Reduce dall’esperienza non proprio positiva del primo modello, Xiaomi ha aggiustato il tiro e ha realizzato uno smartphone che sulla carta non ha accettato nessun compromesso, sempre se voi possediate degli auricolari bluetooth! Perché si, in questo bellissimo Mi MIX 2 non è presente l’ingresso jack per le cuffie ma “ce ne faremo una ragione”, visto che il trend sembra sia quello.

Bando alle ciance, parliamo di un dispositivo bellissimo, elegante e completo. Il rapporto di forma diventa un 18:9, quindi estremamente più maneggevole del precedente modello. Si ritorna alla capsula auricolare tradizionale (prima era a conduzione ossea) nascosta magistralmente nella sottilissima feritoia superiore. Il sensore di prossimità è di tipo ultrasonico e quindi invisibile (speriamo sia funzionale). Come già detto non sarà presente l’ingresso per il jack audio ma Xiaomi non si fa mancare nulla e doterà il telefono di un dongle USB Type-C per le cuffie classiche.
Stavolta lo smartphone diventa più internazionale presentando a bordo la tanto cara banda 20 assente nel precedente modello. Il corpo è in ceramica mentre la cornice in alluminio.
I modelli disponibili saranno due, uno con 6GB di RAM e tre tagli di memoria e uno Premium con 8 GB di RAM con 128GB di storage non espandibile. 


I prezzi saranno i seguenti:

circa 420€ per il modello da 64GB e 6GB di RAM;
circa 460€ per il modello da 128GB e 6GB di RAM;
circa 510€ per il modello da 256GB e 6GB di RAM.
Per il modello da 8GB di RAM e 128GB di memoria interna ci vorranno circa 600€.

Di seguito vi riportiamo un’immagine che la stessa azienda ha rilasciato con le specifiche tecniche

Xiaomi Mi MIX 2

Micro SD SanDisk da 400GB


SanDisk 400GB

Se siete di quelle persone che nello smartphone inseriscono proprio di tutto e avete sempre problemi di memoria, allora SanDisk ha la risposta per voi: la nuova microSD da 400GB è realtà ed è anche velocissima! L’azienda californiana con questo suo nuovo prodotto ha battuto ogni record in termini di capienza promettendo velocità di lettura fino a 100mb/s e una piena ottimizzazione per le app dello smartphone grazie alla sua certificazione A1. Non conosciamo la data di lancio, ma conosciamo il prezzo che già compare su Amazon: 270€ su Amazon Italia. Certamente un prodotto di fascia alta che potrà fare gola agli utenti più esigenti. Magari fra qualche mesetto sarà disponibile ad un prezzo più basso. 


Samsung Galaxy S9: già il suo nome aleggia nell’aria

Samsung Galaxy S9

Non fatevi assolutamente ingannare dall’immagine di apertura: quello è solo il render di un concept. Ciò che è reale invece è la notizia per cui Samsung vorrebbe anticipare l’uscita del suo prossimo top di gamma, il Samsung S9, per fare concorrenza e sottrarre clienti al nuovo iPhone 8. 
Non è la prima volta che si verifica un evento simile e il motivo lo si può ben intuire: Apple ha tanta carne sul fuoco e Samsung non è affatto da meno. Le nuove features di iPhone 8, così come il suo design particolarmente innovativo e futuristico, mettono in allerta Samsung (e gli altri produttori di smartphone) e l’unico modo per contrastare la concorrenza è batterla sul tempo (oltre che nell’innovazione). 
Quest’anno il Galaxy S8 e S8 Plus sono usciti in ritardo rispetto gli altri anni ed hanno saltato il consueto appuntamento al MWC 2017, per cui l’anticipo della presentazione del Galaxy S9 troverebbe in questo un’altra motivazione: essere presente a Barcellona per il MWC 2018.
Ciò di cui siamo certi è che Samsung è una grandissima azienda e le sorprese non mancheranno anche se, correndo così velocemente, spesso si inciampa (ricordate l’episodio del Note 7?). Siamo certi che Samsung abbia fatto esperienza dei suoi incidenti di percorso e porterà sul mercato un gran bel terminale.
Siete pronti anche voi a salire sull’hype train?

E voi che prodotto state aspettando con intrepida attesa? Fatecelo sapere nei commenti!

Sete d’informazione?

Non perdetevi i coupon per i prodotti Mpow su Amazon
Recensione degli Auricolari Klim Fusion nin memory foam ed economici
Non fatevi spiare: imparate a conosce il nuovo virus Lipizzan

COMMENTS

DISQUS: 0