Le news della settimana!

tech recap

Appuntamento settimanale con il nostro contenitore di news ad alta tecnologia. Oggi si parla di teletrasporto, Samsung (immancabile), LG, stampa 3D e tanto altro! Here we go!

Teletrasporto

Teletrasporto

Ammettiamo che il titolo è un po’ da “click bait”, ma cerchiamo di spiegarvi meglio. Anticipiamo subito che non stiamo parlando di tecnologie viste su Star Trek o qualcosa di fantascientifico come il gioco Portal: stiamo parlando di un esperimento condotto da ricercatori cinesi tramite il programma chiamato Micius Project, che ha permesso di ottenere una sincronizzazione istantanea di una coppia di fotoni distanti 500 km l’uno dall’altro, dalla terra fino al satellite Micius. Il tema è molto delicato da trattare e sicuramente di non facile comprensione (anche per noi!).
Si parla sostanzialmente di fisica quantistica e di tutte le leggi che governano il mondo subatomico: parliamo dell’ Entanglement quantistico (per approfondimenti clicca qui e qui). Ricorderete tutti, al tempo dei social, la famosa “equazione dell’amore” o più propriamente “Equazione di Dirac“:

Equazione di Dirac

Tale equazione, come comunemente si legge nel web, afferma:
Se due sistemi interagiscono tra loro per un certo periodo di tempo e poi vengono separati, non possiamo più descriverli come due sistemi distinti, ma in qualche modo sottile diventano un unico sistema. Quello che accade a uno di loro continuare ad influenzare l’altro, anche se distanti chilometri o anni luce”.
La versione “romantica” di questa equazione è alla base dell’esperimento svolto. Dunque l’entanglement si riferisce a una situazione in cui un insieme di oggetti quantistici, i fotoni nel caso dell’esperimento, si formano in coppie precisamente nello stesso istante: i singoli elementi di ogni coppia, anche se molto distanti (1 cm, 10 m, 500 km come nell’esperimento o addirittura anni luce) mantengono tra di loro un “contatto”, o per meglio dire una sincronizzazione, un accoppiamento in modo tale che qualsiasi cosa avvenga a un elemento quantistico, si ripercuote nell’altro e viceversa. In quest’ottica molto semplificata viene descritto il risultato dell’esperimento e il significato di teletrasporto: sincronizzazione, accoppiamento (entanglement) tra due particelle subatomiche molto distanti da loro.
Sono piccoli passi verso un futuro pieno zeppo di sorprese e noi non vediamo l’ora di assistere ad eventuali sviluppi.
PS: Chiedo in anticipo venia a tutti gli esperti del settore per la spiegazione molto semplificata.


Google Pixel XL 2

Google Pixel XL 2

Torniamo con i “piedi per terra” per parlare del prossimo smartphone di Casa Google. Il sito AndroidPolice ha pubblicato un render abbastanza realistico del prossimo device di Google. Sarà un mix di diversi smartphone, e in particolare avrà il retro del Google Pixel XL, da LG erediterà il display a 18:9, che presumibilmente sarà da 6 pollici e da HTC U11 imiterà i lati spremibili. Sarà realizzato da LG e non, come pensavamo, da HTC il quale realizzerà probabilmente il fratello minore dello smartphone, il Google Pixel 2. Approfondendo l’analisi visiva emerge una generosa capsula auricolare che non sappiamo se fungerà anche da doppio speaker per l’effetto stereo. Non ci sono informazioni sulla presenza o meno del jack audio; per il resto della scheda tecnica, aspettiamo ancora novità. Anche voi siete curiosi di sapere cosa uscirà fuori da questa rinnovata collaborazione tra Google e LG?


LG V30 e la sua imminente presentazione

LG V30

Segnatevi la data: 31 agosto 2017. Il luogo? Berlino, a ridosso dell’IFA 2017. Sappiamo all’incirca anche l’orario: 09:00.

LG V30

L’invito all’evento è ben chiaro ed esplicito nell’immagine qui sopra. Si intravede la V che smentisce ogni dubbio circa il prodotto che verrà presentato. Rimane solamente il dubbio del suo arrivo nei nostri scaffali in Europa, reduci dell’esperienza passata con il “vecchio” LG V20.
Parlando di caratteristiche tecniche, parliamo di un display da 18:9 FullVision, in stile LG G6, due fotocamere posteriori, Snapdragon 835 accompagnato da 6 GB di RAM. Il resto è tutto da scoprire, non ci resta che aspettare ancora un po’ per vederlo dal vivo!


Samsung Galaxy Note 8 sempre più vicino

Samsung Galaxy Note 8

Il mese di agosto sarà davvero interessante in ambito tech. Tra i 40°C all’ombra e l’umidità alle stelle, anche Samsung si fa spazio con il suo ultimo top di gamma: il Galaxy Note 8, secondo le indiscrezioni, verrà presentato il 23 Agosto (in anticipo rispetto a LG). L’ultima news circa il design la riporta Samsung stessa tramite la divisione che si occupa dei SoC con un post sul proprio account Twitter per pubblicizzare il proprietario Exynos 8895. Il design di questo terminale smentisce leggermente quello che è trapelato finora in rete, anche a causa della mancanza del tasto di accensione sul lato destro. Che potrebbe essere un pretesto per far parlare comunque di sé o per confondere l’idea che ci si è fatti sul possibile design del nuovo top di gamma?

Nel frattempo giungono altre interessanti news dal web. La prima immagine mostra la parte frontale del Galaxy Note 8 con tre diversi sfondi, mentre la seconda mostra a sinistra il pannello frontale del Galaxy S8 plus e a destra, ancora più grande, quella del Galaxy Note 8. A quali di queste immagini dare fede?

Galaxy Note 8
Galaxy Note 8

Altre informazioni interessanti si possono dedurre dalla seconda foto: la curvatura dei bordi nel Note 8 è ridotta rispetto all’S8 Plus, probabilmente per aumentare la superficie di utilizzo della S-Pen. I bordi arrotondati sembrano meno accentuati e leggermente più squadrati e il display potrebbe essere da 6,3 pollici con un rapporto di 18,5:9.
Staremo a vedere cosa ha in serbo mamma Samsung.

Creazione di GIF direttamente dall’app di Facebook

facebook

Facebook non si ferma mai. Silenziosamente (ma non troppo) apporta sempre nuove piccole novità al suo social e di conseguenza anche alla propria app. La nuova funzionalità premetterà di creare delle GIF direttamente dall’applicazione. 
Alcuni utenti hanno segnalato la presenza del tab “GIF” sull’applicazione della fotocamera che permettere di realizzare delle animazioni di pochi secondi. Si possono applicare tutti gli effetti già presenti come filtri maschere ecc.
Come è di norma (o quasi) i primi a ricevere questa feature sono gli utenti iOS, ma il rilascio per gli utenti Android sicuramente non tarderà ad arrivare.
Siete curiosi di questa nuova funzionalità? Quanti di voi sono amanti delle GIF?
Brutte notizie per OPPO e Vivo in India

OPPO e Vivo India

OPPO e Vivo sono due grandi aziende asiatiche che si stanno espandendo sempre più, allargando i proprio orizzonti verso i mercati emergenti e naturalmente anche in India.
Proprio in India, a Pune, degli individui non identificati hanno distrutto i negozi di OPPO e Vivo.
Le ragioni di tali gesti si possono ricercare nelle tensioni nate tra Cina e India e dalla particolare situazione geopolitica che vede l’esercito indiano schierato al confine con la Cina.
Vittima di queste tensioni sono i proprietari di questi negozi che stanno investendo i propri sforzi e capitali in India e che per ragioni che probabilmente li esulano, subiscono tali violenze.
Speriamo che questi atti vandalici siano solamente frutto di una tensione passeggera e che non accrescano l’ostilità già presente tra i due stati.

Un cuore stampato in 3D

Cuore 3D

La stampa 3D è un’innovazione, inutile negarlo. La si può usare per stampare piccoli oggetti o anche l’armatura di Iron Man (ebbene si amici, si può fare!). Ma dopo il dilettevole, viene l’utile, quello con la U maiuscola. Le tecniche di stampa 3D  si sono parecchio affinate negli ultimi anni e stanno dando un notevole contributo alla medicina. I ricercati del Politecnico di Zurigo sono riusciti a stampare un cuore artificiale funzionante che potrebbe trovare applicazione in futuro in situazioni di estrema emergenza o come organo sostitutivo temporaneo in attesa di un trapianto vero e proprio.
Questa versione di “cuore 3D” è stata realizzata in silicone con la tecnica della fusione a cera persa. Considerando che l’elemento che ne viene fuori è una singola unità solida, dovrebbero essere annullati gli svantaggi dovuti ad elementi plastici e metallici, di connessione tra le parti suscettibili di rottura o distaccamento.
Per simulare i battiti e le contrazioni, i due ventricoli sono stati separati da una camera supplementare che può essere gonfiata e sgonfiata con aria compressa, un ottimo sostituto temporaneo per trapianti di urgenza che permette di mantenere in vita un essere umano per circa 3000 battiti, cioè circa 30-45 minuti; successivamente il materiale perde di elasticità e dunque di funzionalità. Qui sotto un video che vi mostra quanto detto:


È un altro piccolo grande passo verso un futuro sempre più interessante della chirurgia.


I caschi ufficiali di Star Wars

Casco Star Wars

Se volete salvare l’Universo distruggendo la Morte Nera a bordo del vostro X-Wing, oggi potete farlo. O almeno potete immaginare di farlo. HJC Helemt, azienda specializzata nel settore degli accessori da motociclismo, ha presentato e messo in vendita i suoi caschi a tema Star Wars. Dobbiamo dire sinceramente che “Oh mio Dio che figata assurda!“, cioè  dobbiamo dire che sono davvero belli. Troppo belli. FANTASTICI. Ok la smettiamo! Il loro prezzo sarà di 179 dollari e esistono in versione Kylo Ren, Pilota X-Wing e Boba Fett. Date un’occhiata qui sotto

Casco Kylo Ren
Casco X-Wing
Casco Boba Fett
Avete già pensato di acquistarne uno? O magari tutti? 
Sete d’informazione?
Un’occhiata al nuovo Hydrogen One
Metodo efficace per custodire e salvare le Password

Anche questa settimana si è conclusa. Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

COMMENTS

DISQUS: