Tutorial Sony Vegas: le basi


In questa serie di tutorial vediamo come utilizzare Sony Vegas al meglio. Questo è il primo di una coda di video guide proprio su questo programma, che, per chi non lo sapesse, è un ottimo software per l’editing di video. Vi ricordo che questa serie sarà presente anche su Youtube, sul nostro canale FLASH TIME.

COS’È SONY VEGAS?

Sony Vegas, come detto prima, è un programma di editing molto utilizzato dalla community italiana. Oltre ad essere molto chiaro e user friendly nasconde numerosissime funzionalità, che, tramite questa guida, cercherò di spiegarvi. Questo programma si trova a pagamento sul sito ufficiale della SONY. ma potrete comunque scaricare la versione di prova e utilizzarlo gratuitamente per 30 giorni per poi decidere se procedere o meno con l’acquisto. Premetto che in questi video e guide userò Sony Vegas PRO 14 (anche se davvero molto simile alla sua versione precedente).

L’INTERFACCIA GRAFICA

Sony Vegas si presenta al primo avvio in modo chiaro e semplice, si potrà sempre decidere se aggiungere o levare finestre di utilizzo. Di default, alla sua apertura, troverete Sony Vegas in questo modo:

In alto a sinistra troviamo il primo riquadro che dispone di vari utilizzi, da decidere nelle caselle sottostanti: “Project Media” raggrupperà tutti i media utilizzati nel progetto così da inserirli nuovamente facilmente nel caso servisse, “Explorer” è l’analogo di esplora file ma all’ interno del programma, “Transitions” contiene invece varie transizioni messe a disposizione del programma. In “Video FX” e “Media Generators” possiamo trovare invece effetti e media default da applicare nei nostri video e, come le transizioni, sono già inserite nel programma.

Poco più a destra noteremo invece lo schermo che riprodurrà i risultati del progetto durante la sua realizzazione. È gestibile dalla toolbar sottostante e regolabile dall’ingranaggio sovrastante che ci mostrerà tutte le varie impostazioni audio e video del progetto a cui stiamo lavorando.

Di fianco ad essa troveremo un mixer volume audio con cui possiamo regolare nel modo migliore l’audio del nostro operato.
Passiamo quindi allo spazio con maggiore importanza: il nostro “contenitore” dei media! Qui, infatti, potremo inserire i nostri file audio e video ed editarli grazie all’uso della toolbar appena poco più in basso. Questi media sono controllabili dalla colonna accanto ovvero il “Layer Manager“, gestore dei livelli.




COME SI EDITA?

Prima di tutti si comincia un progetto inserendo un file. Potrete farlo sia da File >> Apri o anche tramite il Drag and Drop, trascinando e rilasciando il file. Ora iniziate ad individuare le parti da tagliare selezionando Play sullo schermo dove vi apparirà il video che andremo ad editare. Quando ne avete trovata una vi spostate con il cursore del mouse sopra, selezionate la porzione in questione (se dovete tagliare l’audio selezionate il media dell’audio, se dovete tagliare un video selezionerete quello, e così via) e premete “S” oppure vi recate nella toolbar e cliccate il pulsante “Split“.

Se il nostro intento è invece tagliare un frammento del video precedente alla parte selezionata, ovvero tutta la parte del media prima di un determinato punto possiamo usare la funzione “Trim start“. Se invece vogliamo fare il contrario, ovvero tagliare tutta la parte del media dopo un determinato punto useremo “Trim end“.

Esiste ancora un altro comando per i tagli che probabilmente non avranno tutte le versioni di Sony Vegas, ovvero “Trim“. Per utilizzarlo dovremo fare doppio click sul video, audio o quel che si vuole tagliare e comparirà una selezione guidabile da due freccette gialle in alto.

“Guidiamo” la nostra selezione sulla parte che invece ci interessa, di tutto il media e clicchiamo su Trim, ciò che accadrà sarà che a destra e a sinistra della selezione il media verrà eliminato.

Per, invece, cancellare un media dal progetto si può selezionarlo e cliccare “Canc” oppure cliccare “Delete” presente vicino a “Trim“.


I GRUPPI

Un punto a favore di Sony Vegas è la presenza della funzione gruppi, cosa che non tutti i programmi di editing possiedono. I gruppi creano un legame fra i vari media così da facilitare l’operazione di editing. Quando avete per esempio un video registrato con audio e video insieme, Sony Vegas lo inserirà come gruppo di audio e video. Infatti se proverete a fare un azione su uno o sull’altro, che sia anche spostarli, entrambi si muoveranno. Per eliminare momentaneamente o in modo permanente questo “effetto”,( su tutti i media del progetto presenti come gruppi) basterà cliccare “Ignore Event Grouping“.

Se al contrario il vostro intento è quello di generare un gruppo innanzitutto dovrete inserire due file separati, poi li dovrete selezionare entrambi grazie a “Control” ed infine fate tasto destro e selezionate Group >> Create New. Ora come potete ben vedere avrete due file raggruppati e potrete separarli facendo sempre tasto destro Group >> Remove From.



I LIVELLI


I livelli sono stati l’invenzione più importante per tutti i software di modifica di file. Essi, su Sony Vegas, li possiamo trovare in basso a sinistra e gestiscono tutti i media inseriti. Sono di due tipi: i livelli audio (audio track) e i livelli video (video track). I livelli audio entreranno in scena, appunto, quando verrà inserito un audio di qualsiasi genere, canzone o registrazione, all’interno del progetto. Hanno una barra di regolazione che servirà per decidere se abbassare o aumentare il volume. I livelli video regoleranno, invece, un media visivo e le immagini, tramite la loro barra possiamo decidere l’opacità del livello.

I livelli possono anche interagire fra di loro. Come possiamo vedere tra i vari pulsanti troviamo una “M” e una “S”. Se clicchiamo la M, mute, muteremo il livello, nel caso fosse un livello audio non sarà più udibile, nel caso fosse invece un livello video non lo vedremo più, al suo posto si vedrà quindi o un livello video sottostante o il nero. Se clicchiamo invece la S, solo, tutti gli altri livelli si muteranno e rimarrà attivo solo il livello su cui avevamo attivato il comando.


Possiamo creare un livello vuoto audio/video facendo tasto destro sulla parte vuota dei livelli, ovvero dove non ci sono ancora livelli e potremo scegliere quale tipo di “Track“o livello inserire. Per eliminare un livello invece ci basterà fare tasto destro del mouse su di esso e poi “Delete Track“.


COME SI SALVA E SI RENDERIZZA?

Una volta arrivati a conclusione del nostro progetto possiamo finalmente passare a renderizzarlo, per vedere i risultati. Prima di fare ciò, vi consiglio caldamente di salvarlo, molto prima di terminare il progetto, non si sa mai cosa potrebbe accadere durante la fase di Rendering. Per salvare un progetto facciamo File >> Save As/Salva con nome e sceglieremo il nome e l’ output del progetto. I progetti salvati verranno per l’appunto salvati con l’estensione .veg che è il formato dei progetti di Sony Vegas. Tutti i file .veg possono essere riaperti e li troveremo con tutti i tagli e modifiche da noi effettuati, ma non saranno visualizzabili esternamente come video. Ecco un esempio di progetto.veg editato:

Dopo il salvataggio possiamo passare al Rendering. Per farlo ci conviene prima cliccare due volte su un media per far apparire la selezione guidata dalle freccette gialle, dovremmo poi selezionare (tramite freccette) tutto il progetto che vogliamo renderizzare, così eviteremo che qualche file aggiunto per distrazione venga inserito nel video. Fatto ciò dovremo cliccare File >> Render As e ci apparirà una finestrella.

In essa dobbiamo indicare la cartella di output e nome del file. Riguardo all’estensione va in base ai gusti e alle esigenze, io solitamente li salvo in formato Windows Media Video (.wmv) e tra le varie opzioni seleziono “8 Mbps HD 1080-30p Video” ma se non avete un buon computer vi consiglio una minore risoluzione che potrete trovare nel menù.

Spuntiamo “Render loop region only” che indica di renderizzare solo la parte selezionate dalle freccette gialle (adoperate precedentemente per questo motivo). Nel caso non aveste selezionato tramite freccette potrete non spuntarla, Sony Vegas capirà in automatico la fine del progetto (anche se, se per sbaglio, avete messo un media alla fine vi verrà renderizzato ugualmente, per questo uso il metodo delle freccette, così potete sempre avere la sicurezza di ciò che comparirà nel video). Clicchiamo quindi su “Render“. Aspettiamo il tempo di rendering e rechiamoci sulla cartella di output per poter visualizzare il nostro capolavoro!

Il tutorial è finito, lasciateci un commento e fateci sapere se vi siete trovati bene o meno con Sony Vegas. Scriveteci inoltre i vostri consigli e le vostre opinioni!

COMMENTS

DISQUS: 0