Google Earth 9.0: il mondo a portata di “dito”

Sicuramente tutti voi conosceranno Google Maps, la famosa applicazione di Google che vanta una quantità di download inimmaginabile e che oggi più che mai sta mandando in pensione quasi tutti i navigatori da auto. Non è difficile capire il perché: gratuita, intuitiva, pronta all’uso e costantemente aggiornata, tutte caratteristiche che la rendono fruibile in ogni suo aspetto. Cosa possiamo pretendere di più? Neanche il tempo di porci la domanda che Google butta giù un’altra genialata: Google Earth. Acquistata nel 2004 dalla Keyhole Inc. (nome del programma: Keyhole, appunto) negli anni ha subito tanti di quei cambianti che ad oggi è una delle migliori applicazioni in commercio. Se Google Maps è il miglior “compagno di viaggio” quando ci troviamo all’estero o siamo in autostrada (e tanti altri contesti si intende!), Google Earth ci porta su livello successivo: possiamo esplorare la Terra direttamente dallo schermo del nostro dispositivo, raggiungere distanze chilometriche in pochi click e ammirare le meraviglie del mondo per noi, momentaneamente (si spera) irraggiungibili. Google Earth 9.0 consolida un’esperienza già avveniristica portando piccole, ma fantastiche novità: all’apertura ci chiede di seguire un mini tutorial circa le nuove caratteristiche dell’applicazione.

1) Si possono effettuare ricerche più complesse. Se non vi ricordate la capitale di uno stato o magari il nome del fiume di una specifica città, basta scriverlo nella barra di ricerca e l’app vi porterà direttamente al luogo interessato. Adesso potrete fare i fighi conoscendo la capitale del Kurdistan e i nomi delle maggiori città che si affacciano sul Mar di Giava.

2) Schede informative. Danno un piccolo assaggio di nozioni e curiosità su un particolare punto di interesse come un’attrazione turistica. Ottime per conoscere i punti più interessanti e attraenti di una qualsiasi città del globo.

3) Edifici in 3D. È una caratteristica già conosciuta e presente nelle precedenti versioni. Crediamo che i modelli siano stati aggiornati, migliorati e aggiunti ove mancanti! Le più grandi città sono già state restituite in 3D, quelle minori o i paesi meno conosciuti sono ancora in due dimensioni ad eccezione dei punti di maggiore interesse (scommettiamo che Google restituirà tutto il globo in 3D, questione di tempo).
4) Viaggi virtuali. Il nuovo Google Earth ci invita a prendere il timone con Voyager con cui si possono seguire dei veri e propri itinerari in giro per il mondo, arricchiti da immagini e curiosità che non fanno che accrescere la voglia di prendere una aereo e raggiungere quei luoghi fisicamente. Un’esperienza davvero interessante e ben fatta, che impreziosisce l’esperienza d’uso.

5) Ti senti fortunato? Già presente sul motore di ricerca del colosso, ci permette di saltellare qua e là in maniera del tutto casuale nel globo terreste alla scoperta di nuovi luoghi e attrazioni. Un modo simpatico di scoprire posti nuovi divertendosi! 

L’interfaccia si presenta semplice e pulita e, oltre alle funzioni precedentemente citate, permette anche di scattare degli screenshot come se fossimo stati realmente in quel luogo.

Che dire: brava Google, brava perché propone sempre dei prodotti davvero ben fatti e molto curati. Brava perché spesso gli aggiornamenti non sono banali, ma tendono a migliorare l’esperienza d’uso, introducendo funzionalità talmente utili che non posso che far piacere all’utente finale.
La cosa fantastica di Google Maps e quindi di Google Earth è ovviamente lo Street View che ci permette di girare il mondo come se andassimo a piedi. Ancora più fantastico è trovare simili eroi in giro per il mondo che in cerca di eterna memorabilità inseguono la Google Street View Car ad ogni costo. Questo è l’epico risultato:



Adesso non vi resta che godervi il vostro viaggio virtuale in ogni angolo della terra e, perché no, diventare voi stessi portatori sani di memorabilità!


Che ne pensate di Google Earth 9.0? Lasciateci un commento e fateci sapere il vostro parere!

COMMENTS

DISQUS: 0