Tutorial Gimp: come sbiancare i denti ed illuminare il nostro sguardo

Continuano i tutorial su Gimp dedicati al foto ritocco: oggi in questa guida completa vi mostrerò come sbiancare i denti ed illuminare il nostro sguardo grazie a due semplici trucchi. Le guide sono semplici, ma i risultati sono ottimi!
Iniziamo con lo sbiancamento dei denti: Vorreste un sorriso splendido splendente? Forse l’avete già!.

Il dentista Luciano Rizzo infatti afferma: «Molto spesso le pazienti vengono da me convinte di avere i denti di un colore lontanissimo da un bianco accettabile e invece non è così. Non bisogna prendere come paragone soltanto la parata di “perle” accecanti che brillano in tv: spesso hanno un aspetto tutt’altro che genuino».
Tornando al tutorial su come sbiancare i denti con l’ausilio di Gimp, si tratta di una procedura semplice, ma che richiede una certa fermezza nella mano e una buona dose di precisione con il mouse.
Infatti per questo tutorial ci basterà solo utilizzare lo strumento “Pennello” che abbiamo utilizzato spesso nei tutorial precedenti.
Utilizziamo lo strumento Pennello impostando il colore bianco e una opacità tra il 30 e il 50% (dipende dal colore dei denti che vogliamo sbiancare).
Ora impostiamo lo zoom della nostra foto in modo da avere in primo piano i denti, nello stesso tempo riduciamo le dimensioni del pennello in modo da avere la proporzione giusta.
Con mano ferma, cliccando senza mollare il tasto sinistro del mouse, ripassiamo i denti facendo attenzione a non colorare le gengive o le labbra.
È molto importante effettuare un solo passaggio in quanto molti click consecutivi potrebbero creare un effetto puntinato con il rischio che i denti perdano tridimensionalità.
PS: piccolo consiglio per migliorare il risultato consigli di fare questo lavoro su un livello trasparente in modo da poter giocare con le modalità e luminosità del livello.
Adesso passiamo agli occhi: nelle fotografie gli occhi sono sicuramente uno dei punti di maggiore interesse.
Vediamo come correggere il colore e la luminosità.
Iniziamo con il selezionare la nostra iride utilizzando lo strumento che preferite e copiamola su un nuovo livello, per lavorare solo sulla parte che ci interessa. 
Ora andiamo nel menù Colori – Mappa e poi Ruota Colori ed impostiamo il colore che preferiamo. Nell’esempio ho sostituito tutti i toni del blu con il verde. Non preoccupatevi del riflesso, provvederemo a sistemarlo dopo.
Non deselezionate a fine operazione.
A questo punto aumentiamo la luminosità del nostro iride in modo da risaltare lo sguardo. Mantenendo la selezione precedente copiamo ed incolliamo solo l’iride come un nuovo livello. Premere CTRL+C per copiare e CTRL+V per incollare, quindi tasto destro sulla selezione fluttuante appena comparsa e Nuovo livello per poter lavorare solo sull’iride separatamente.
Impostiamo la modalità del nuovo livello “Scherma” ed una opacità di “50%“, in questo modo l’occhio risulta molto più luminoso e le righe che compongono l’iride verranno accentuate.
Adesso correggiamo i riflessi in modo da far risaltare ulteriormente il nostro sguardo. Procediamo alla realizzazione de-saturando la pupilla (per togliere l’alone verde) ed aggiungendo un paio di riflessi con un pennello. 
Per farlo basta selezionare solo la parte nera dell’occhio (la pupilla), usando una selezione sfumata (circa 3 pixel risulta più che sufficiente), e dal menù Colori andiamo in Desaturazione ed impostiamo su “Media”.
Aiutandoci con lo strumento pennello possiamo aggiungere dei piccoli puntini bianchi nella pupilla per esaltare i riflessi (per la posizione e dimensione del riflesso bisogna procedere per tentativi visto che ogni occhio è diverso).
Come ultimo passaggio, molto utile con fotografie con soggetti femminili è una piccola ombreggiatura del contorno occhi. Cambiamo il colore del pennello in nero, riduciamo l’opacità al 30%, aumentiamo di molto lo zoom e con un po’ di pazienza ripassiamo come se dovessimo applicare la “matita” alle rime cigliari.
Attenzione a non scurire troppo e non passare due volte sullo stesso punto. Ora vediamo il risultato finale unendo questi 2 utili guide.
Molto utile per risultare al meglio nelle fotografie, non credete??  

Se la nostra guida vi è piaciuta, lasciate un commento e fateci sapere se avete riscontrato problemi nella realizzazione.

COMMENTS

DISQUS: 0