Kingston UV400 da 120 GB – Recensione SSD

Kingston UV400 da 120 GB – Recensione SSD

Dopo la recensione dell’ottimo 750 EVO di Samsung vi propongo l’SSD di casa Kingston UV400 da 120 GB, il più economico.
La serie UV400 nasce appunto per chi non vuole, o non può, spendere tanto e si “accontenta” di un prodotto meno performante, fortunatamente però l’utente finale avrà poco di cui accontentarsi, per il prezzo di vendita sul mercato è veramente ottimo.
Cominciamo appunto subito dai prezzi; attualmente il modello da 120 GB lo si trova facilmente a 50-55 €, poco meno di 80 € del modello da 240 GB.

Prima di mostrarvi i dati relativi ai miei test vi elenco le caratteristiche tecniche principali:

Capacità
120GB
Interfaccia
SATA 3.0 6Gb/s (retrocompatibile)
Controller
SMarvell 88SS1074
NAND
TLC
Trasferimento dati (ATTO)
550MB/s in lettura e 350MB/s in scrittura
Velocità max in lettura/scrittura casuale 4k (IOMETER)
90.000 IOPS e 15.000 IOPS
Consumo energetico
0,672W in standby / 0,693W medio / 0,59W (MAX) lettura / 2,515W (MAX) in scrittura
Byte totali scritti (TBW)
50TB

Prestazioni
Il disco in questione è stato installato su un Asus PU551LD con Intel Core i5 di quarta generazione e 4 GB di RAM; i benchmark sono stati comunque ottimi, specialmente con il software CrystalDiskMark:
Kingston UV400 da 120 GB - Recensione SSD
Come potete notare stiamo parlando di ben 533.4 MB/s in lettura e 325.4 MB/s in scrittura, niente male per un SSD in questa fascia di prezzo!
L’ AS SSD Benchmark invece è stato un po più “cattivo”:
Kingston UV400 da 120 GB - Recensione SSD
I dati rilevati in lettura sono leggermente più bassi, 60 MB/s in meno il lettura ma il resto è molto simile. Direi ottimo!
Sul PC installato era presente un HD da 500 GB con prestazioni normali, da quando ho installato questo Kingston UV400 la differenza si sente parecchio, soprattutto nella fase di avvio del sistema operativo (Windows 10 in questo caso impiega 8-9 secondi), di programmi pesanti come Photoshop (dai 40 secondi ai 12 secondi!) e infine del browser Chrome che, con il precedente disco, si avviava veramente con molto tempo.
Conclusioni
Facendo un paragone con il Samsung provato in precedenza posso dire che il Kingston si posiziona sul gradino più in basso ma non lo toglierei dal podio: il prezzo è veramente vantaggioso!
Se non avete molte pretese lo consiglio vivamente, specie i due modelli da 120 e 240 GB. Quelli da 480 e 960 GB invece sono più consigliati come SSD secondari in quanto non sono veloci come gli altri (tipo 850 EVO) ma hanno parecchio spazio ad un costo contenuto; potrebbero fare al caso vostro se installate parecchi giochi, programmi di editing o simili. Inoltre ha un consumo energetico più elevato. Come scritto sopra ha una memoria TLC e non MLC e questo comporta tale consumo: potrebbe essere un punto a sfavore per chi lavora spesso con il notebook.
Forse il nemico più diretto potrebbe essere il SanDisk SSD Plus in quella fascia di prezzo ma sicuramente non resterete delusi dal Kingston UV400 che assicura comunque una velocità molto più alta di un normale disco e una maggiore affidabilità.

COMMENTS

DISQUS: 0