Recensione SSD Samsung 750 EVO 250 GB

All’inizio del 2016 abbiamo assistito all’uscita di questo nuovo SSD di casa Samsung, un prodotto parecchio innovativo se consideriamo il prezzo di vendita con cui è presente sul mercato, specialmente adesso a distanza di quasi un anno dalla sua uscita.

Confronto con il meno economico Samsung 850 Evo

Si può reputare un 850 Evo “Lite” perché al suo interno custodisce lo stesso controller MGX ma con solo due core a differenza dei tre dell’850 EVO citato prima, mentre il buffer è di 256MB DDR3. Un’altra differenza importante risiede nei chip: il dispositivo in questione, infatti, utilizza i Samsung 16nm TLC “planari”, mentre il fratello maggiore i 32-Layer 128Gbit TLC V-NAND; ed è proprio questa differenza che gli permette di avere, ad un prezzo ottimale, delle prestazioni così concorrenziali.
Il rovescio della medaglia però  è dato dal fatto che purtroppo l’unità SSD ha un ciclo vitale inferiore: tre anni di garanzia anziché i cinque del fratello maggiore e viene accreditato di 70TB di scritture contro 75TB dell’altro. Queste differenze sono inoltre  più marcate per il modello da 120GB, 35TB vs 75TB. Infine, la funzionalità RAPID (Real-time Accelerated Processing of I/O Data) permette a entrambi di sfruttare dinamicamente la RAM di sistema creando una sorta di Ram Disk per il caching dei dati.

Prestazioni

I dati dichiarati dalla casa sono: 540MB/s in lettura (merito anche della tecnologia TurboWrite) e 520MB/s in scrittura, per il nostro test ci siamo basati su HD Tune Pro, AS SSD Benchmark e CristalDiskMark. I primi due software smentiscono i dati ufficiali, non in maniera drastica ma nemmeno di poco. Abbiamo 505 MB/s in lettura per  450,48 MB/s in scrittura per AS SSD Benchmark, una media di 430 MB/s in lettura per HD Tune Pro.

Il terzo invece risulta più generoso: 542.6 MB/s in lettura e 498.1 in scrittura.

Di certo, come potete notare, le prestazioni sono  ottime; non abbiamo raggiunto la massima velocità probabilmente  a causa del Notebook da noi utilizzato: un Asus P553UA (del quale avrete presto una recensione) con Windows 10.

Il tempo di avvio è di circa 8 secondi a fronte dei circa 18 con il vecchio HDD, anche la fluidità generale è veramente migliorata, al click corrisponde immediatamente l’apertura della relativa  finestra.


Scheda tecnica


Vi riporto di seguita la scheda tecnica dichiarata dalla casa madre:

Capacità
250GB
Interfaccia
SATA 6Gb/s retrocompatibile
Controller
Samsung MGX
Memoria Cache
DRAM DDR3 256MB Samsung
Supporto Crittografia
Crittografia AES 256-bit Full Disk (FDE)
Supporto TRIM
Si
Consumo energetico
Lettura/Scrittura attiva (media): 2.4W / 2.8W

Conclusioni Finali

Sicuramente ha avuto (e continua ad avere) un grande successo, merito di un buon rapporto qualità/prezzo: al costo di €70-75 è sicuramente un bell’acquisto.

Da parte nostra è fortemente consigliato. Per questa fascia di prezzo ha senz’altro ottime prestazioni senza considerare che si trova spesso in offerta sullo store di Amazon al seguente link:

Vi suggeriamo di acquistare direttamente da Amazon stesso quando possibile (controllate la dicitura “venduto e spedito da Amazon”) e non da venditori terzi in modo da poter sfruttare sia la loro affidabilità che la loro garanzia.  

COMMENTS

DISQUS: